Brevi cenni sul fenomeno della falsicazione per frodare i collezionisti numismatici - Perito Numismatico

Vai ai contenuti

Menu principale:

Brevi cenni sul fenomeno della falsicazione per frodare i collezionisti numismatici

I falsi
falsificazione numismatica, falsificazioni numismatiche

Merita un discorso diverso la falsificazione volta alle monete e banconote da collezione. Anche in questo caso la falsificazione inizia già nel periodo rinascimentale insieme alla nascita del collezionismo numismatico propriamente detto. Quindi al fine di completare le collezioni con i "pezzi mancanti" venivano create ad arte falsi. Questa è storia passata, oggi il fenomeno ha assunto una connotazione più criminale ed anche la qualità delle falsificazione è molto aumentata tanta da dover rivolgersi ad un esperto per discernere il vero dal falso. I falsi antichi, ad esempio prodotti nel Rinascimento sono oggi divenuti documenti di quel periodo e dunque interessanti; gli altri sono soltanto delle pericolose imitazioni che possono trasformarsi in oggetti di truffa nelle compravendite se proposti in buona fede come genuini.

In Italia tale reato e compreso tra i delitti contro il patrimonio mediante frode e contemplato dall'Articolo 640 Truffa Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a se' o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, e' punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da lire centomila a due milioni. La pena e' della reclusione da uno a cinque anni e della multa da lire seicentomila a tre milioni: 1) se il fatto e' commesso a danno dello Stato o di un altro ente pubblico o col pretesto di far esonerare taluno dal servizio militare; 2) se il fatto e' commesso ingenerando nella persona offesa il timore di un pericolo immaginario o l'erroneo convincimento di dovere eseguire un ordine dell'Autorita'. Il delitto e' punibile a querela della persona offesa, salvo che ricorra taluna delle circostanze previste dal capoverso precedente o un'altra circostanza aggravante.

Ogni individuo si esprime in modo differente e personale, secondo una propria logica di pensiero. Molte produzioni intellettuali, soprattutto su internet, sono gratuitamente disponibili per tutti. Non vanno, comunque, tralasciati gli obblighi morali e legali di rispettare il lavoro intelluttuale altrui, utilizzando o copiando le creazioni frutto di tale attività senza il consenso del legittimo ideatore. Copyright Umberto Moruzzi © 2009-2020

 
Copyright 2009/2020 - Tutti i diritti riservati - P.IVA IT 01614081006
Torna ai contenuti | Torna al menu